“Apertamente cittadine” al cinema

Si è conclusa martedì 8 aprile la 21^ rassegna cinematografica “Mondi Lontani, Mondi Vicini” proposta dal Centro Interculturale della Città in collaborazione con i CTP e il Museo del Cinema di Torino, che ha visto anche quest’anno la costante partecipazione delle donne del progetto “Aperta mente Cittadine” di Porta Palazzo.

Abbiamo confermato, in comune accordo con le volontarie e con le donne stesse che partecipano ai laboratori, l’efficacia di questa proposta culturale, che ci permette di “viaggiare” in contesti altri, in situazioni di vita “vicine e lontane” rispetto al nostro quotidiano, che diventano, ogni volta, opportunità ed occasioni di confronto, dialogo e scambio che provoca, che invita a mettersi in gioco sulle dinamiche della storia, sugli ingredienti umani di questo “sesto continente” che ci appartiene, come cittadini globali del pianeta umano “mobilità”.

Abbiamo seguito tutte le proposte, partecipando ad ogni proiezione con passione.

Presenti sia al mattino, sia al pomeriggio, per favorire la partecipazione di tutti i gruppi, senza disorientare la frequenza più o meno strutturata dei nostri corsi: negli anni abbiamo valutato più efficace questa modalità, piuttosto che forzare la convergenza della partecipazione ad un unico spettacolo.

Grazie al coinvolgimento di alcune volontarie, all’autonomia di parecchie donne ormai abituate a raggiungere la sede del Cinema Massimo, resa familiare dalla presenza della vicina Mole, è stato facile mantenere una presenza costante lungo l’anno.

Ogni film, ripreso in gruppo, smontato, dialogato, compreso e arricchito dal confronto, è stato occasione di crescita, sia come opportunità di “palestra linguistica”, sia per la densità dei contenuti, che ci hanno permesso di scavare valori umani, fatiche e “tabù”, non sempre facili da affrontare, senza uno stimolo esterno che provochi alla messa in gioco personale.

La conclusione delle proiezioni segna l’avvio verso la fine dell’anno e invita alla verifica: nuovamente ribadiamo il valore di questa esperienza, proposta ormai per il terzo anno consecutivo all’interno dei nostri laboratori.

Il numero crescente delle partecipanti, il recupero di alcune ex allieve, ritrovate proprio in occasione dei film, invitate e coinvolte insieme alle “nuove iscritte”, le risonanze delle stesse volontarie, che attraverso i temi proposti si aprono alla ricchezza della diversità, ci confermano nella valenza educativa della proposta che, speriamo, possa continuare “ad essere”, sostenuta dalla Città.

Grazie ai tanti volti amici che stanno dietro le quinte di un’organizzazione non semplice e continuano a crederci!

La locandina della rassegna:  Mondi lontatni mondi vicni 2014

Sr Julieta e sr Paola, le Volontarie e tutte le Donne “Aperta mente Cittadine”!

Please follow and like us:

Lascia un commento