CIOFS-FP PIEMONTE: MEDAGLIA D’ARGENTO PER IL CFP AUXILIUM-LUCENTO

Martina Strano frequenta il IV anno per il diploma professionale di “Tecnico della trasformazione agroalimentare” presso il Centro di Formazione Professionale Auxilium-Lucento del CIOFS-FP PIEMONTE. Nei giorni 4 e 5 dicembre ha partecipato ai Campionati dei mestieri Worldskills Piemonte che si sono tenuti nei padiglioni del Lingotto Fiere a Torino. Worldskills è l’associazione nata nel 1950 a livello internazionale per promuovere la formazione professionale di vari settori professionali permettendo ai giovani più qualificati di sfidarsi in ere e proprie competizioni, valorizzando in questo modo l’eccellenza. La mission di questa associazione prevede, infatti, la valorizzazione la formazione e il perfezionamento delle abilità professionali, mostrando come esse costituiscano la base della crescita economica globale e del successo individuale. Dal 2014 anche il Piemonte ha aderito a Worldskills condividendone scopi e finalità. I mestieri in gara in quest’edizione erano i seguenti: acconciatori, camerieri, cuochi, estetisti, falegnami, grafici, hotel receptionist, meccanici d’auto, muratori, pasticcieri e sarti. Martina ha partecipato alla competizione nella categoria Cuochi. Il project work richiedeva la preparazione di un antipasto della tradizione, di un primo (raviolini al cacio con crema di menta mantecato alle cozze e topinambour), di un secondo (noce di vitello cotta a bassa temperatura con purea di zucca, cavolo rosso alla trentina) e del dolce (cialde di mele e demiglace di faraona, tortino vegan con crema al caffè e salsa al cioccolato e vermouth) che Martina ha preparato e presentato con grande maestria. Sono state valutate la capacità di combinare colori, aromi, sapori e consistenze differenti in maniera innovativa e ad un alto livello gastronomico, la capacità di valutazione delle giuste dosi e proporzioni nell’uso degli ingredienti, l’abilità nelle procedure di preparazione, la capacità di bilanciare proporzioni e colori nella presentazione del piatto, che deve essere gradevole e moderna, lo stile e creatività, l’organizzazione e buon ritmo di lavoro, la cura della postazione di lavoro e la cura dell’aspetto e dell’igiene personale. La nostra concorrente ha totalizzato 701 punti su 1000 aggiudicandosi il secondo gradino del podio e conquistando la medaglia d’argento a livello regionale. Siamo orgogliosi di questa ragazza che ha fatto del suo mestiere la sua passione, con grande semplicità, ma con grande precisione e professionalità. Congratulazione a lei e ai suoi formatori!

Sono felice di aver partecipato e aver portato il nome della scuola sul podio, perché in molti pensano che, essendo un corso di trasformazione agroalimentare,  non si hanno speranze. Ma non è così, anzi la scuola ti mette a disposizione molte opportunità, sta nella persona prenderle e distinguersi, se non si ha la voglia e la motivazione allora neanche la scuola più prestigiosa dello chef più stellato può fare la differenza.

Ringrazio quindi la direttrice e la scuola per la fiducia e questa bellissima opportunità che mi hanno dato, gli insegnanti che mi hanno aiutato e la mia tutor che mi ha supportato e che ha ideato, provato e migliorato con me le sette ricette che mi hanno portata sul podio.

Sarebbe facile adesso dire che fra venti anni mi vedo chef presso un ristorante, magari il mio… In realtà, spero di crescere sempre, di essere sempre aggiornata su nuovi metodi e tecniche, di arricchire il piccolo bagaglio che ho adesso e farne un baule.

Martina Strano

 

 

Please follow and like us: