UN CONVEGNO PER MADRE ELISA RONCALLO

A 100 anni dalla sua morte, avvenuta a Nizza Monferrato (19 aprile 1919), l’Archivio Storico delle Fma del Piemonte ha progettato e realizzato un convegno di studi per richiamare la figura e l’attualità di Madre Elisa Roncallo, Figlia di Maria Ausiliatrice. Nata a Manassero, nel comune di Sant’Olcese (Genova) il 30 gennaio 1856, appartiene ad una onesta e laboriosa famiglia povera. Orfana del padre, attraverso il suo direttore spirituale conosce don Bosco che le suggerisce di andare a Mornese nel nascente Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, dove colpita dall’atmosfera che vi regnava, nonostante una povertà che rasentava la miseria, decide, accompagnata dalla confondatrice, Maria Domenica Mazzarello, di consacrarsi al Signore (1874). Diventa maestra elementare, prende la patente per la ginnastica, studia il francese e il pianoforte, ma soprattutto sarà ricordata per la sua capacità di amare il suo caro prossimo. Cercherà di configurarsi a don Bosco in tutto dai piccoli stratagemmi per avvicinare le ragazze in modo simpatico all’adesione alle opere di frontiera come le carceri femminili di Torino, dal creare gruppi nei quali radunare la giovani, alla cura delle sorelle più bisognose. Nel settembre del 1878 la troviamo a Nizza Monferrato, come prima direttrice del collegio delle ragazze, e dove rimarrà per tutta a vita ricoprendo incarichi anche prestigiosi all’interno dell’Istituto, ma sarà soprattutto ricordata per la sua grande capacità di aiutare chiunque fosse in difficoltà, si faceva piccola coi piccoli, materna con chi era in preda all’incertezza, solidale con chi soffriva; capace di relazionarsi con i più piccoli e i più umili, ma anche con le autorità e le persone autorevoli della cittadina, con le quali collaborava per il bene degli ultimi e degli emarginati, in tempi in cui non esistevano assistenza e sostegno pubblici.

 

Sr Paola Cuccioli

Comunicato stampa post convegno

Please follow and like us: