VERCELLI: UNA FESTA PER DIRE GRAZIE

  1. La Festa della Riconoscenza è di tradizione salesiana: Don Bosco, nel giorno del suo onomastico, desiderava che i ragazzi esprimessero gratitudine con canti, musica e gioia.

    Questa ricorrenza aveva un profondo intento formativo: era un modo per educare i ragazzi alla gratitudine attraverso esperienze concrete e trascinanti, celebrando i valori in maniera attiva.

    Essere riconoscenti e dire grazie significa accorgersi di aver ricevuto un dono, e questa gratitudine è conseguenza di un atteggiamento di attenzione e di riflessione: “mi accorgo che ti accorgi di me”!

    Anche nella scuola dell’Infanzia Meme Ciocca dell’Istituto Sacro Cuore, presente in corso Italia 106 a Vercelli, si insegna ai piccoli a esternare la riconoscenza incentivandoli a comunicare le proprie emozioni

    LE EMOZIONI IN FAVOLA è stato il titolo dello spettacolo che i bambini dell’infanzia hanno espresso attraverso la rappresentazione dei quattro personaggi: RATATOUILLE, NEL FANTASTICO MONDO DI LUCA, CARS, INSIDE OUT.

    GRAZIE è stata la parola magica che i bimbi attraverso canti gestualizzati, vivaci coreografie, canti in italiano ed inglese hanno ripetuto come ritornello di felicità.

    Prima di terminare la festa durante la quale erano presenti non solo i bimbi, ma un numeroso pubblico, gli alunni dell’ultimo anno della scuola dell’Infanzia, hanno ricevuto l’attestato che segna il passaggio alla scuola primaria e il “tocco universitario”; una cerimonia gremita che ha riscosso importanti applausi

    Nello stesso giorno, all’interno dell’Istituto, si sono tenuti il saggio di musica con la presenza di 10 gruppi di bambini della scuola primaria e festeggiamenti per la celebrazione di una cresima.

    In tale occasione, il cortile è stato popolato da molti bambini che attraverso i loro giochi e schiamazzi festosi, hanno dato vita ad un clima gioioso tipico di un ambiente salesiano.

  2. sr Giuseppina Iasottile