APERTO A MORNESE IL CAPITOLO ISPETTORIALE

Giovedì 31 ottobre 2019: primo giorno di Capitolo Ispettoriale per i Rappresentanti delle Comunità Educanti delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Piemonte e Valle d’Aosta. Una classica giornata autunnale ha accolto a Mornese, luogo fondativo dell’Istituto, i 143 partecipanti (F.M.A. e laici) al Capitolo Ispettoriale, che hanno iniziato un percorso di quattro giorni all’insegna della ricerca, del dialogo e del camminare insieme per  capire meglio qual è la chiamata del Signore per la missione educativa salesiana nella contemporaneità, mettendosi in ascolto della Parola di Dio per fare “ciò che Gesù ci dirà”.

Dopo la preghiera iniziale e l’avvio della Regolatrice del Capitolo, sr Paola, l’Ispettrice sr Elide ha presentato la relazione sul sessennio trascorso evidenziando i passi fatti e le fatiche, ma anche il tanto bene che, nonostante l’età avanzata della maggior parte delle suore, si porta avanti nell’attività quotidiana delle 39 Comunità Educanti  per il bene di tanti bambini, ragazzi, giovani e famiglie.

Il pomeriggio si è concluso con la S. Messa in Santuario, presieduta dal’Ispettore SdB, don Enrico Stasi, che ha invitato tutti a leggere il presente dell’Istituto in Piemonte e Valle d’Aosta  con speranza e fede, senza cedere alle lamentele, al senso di impotenza per la riduzione delle forze e al basarsi solo sull’esteriorità. Maria è, come ci ha indicato don Bosco, nostra Maestra e Guida, ci ricorda di essere attenti a ciò che capita dentro e attorno a noi, come alle nozze di Cana (“Non hanno più vino”), ci invita a “Fare ciò che Gesù ci dirà” con coraggio, offrendoGli le nostre fragilità e mancanze perché Lui possa trasformarle in vino buono, accettando,  in un silenzio colmo di fede e d’amore, di camminare sulle Sue vie, che portano al dono totale di sé per la vita dei giovani e del mondo.

Ultimo momento, prima del meritato riposo, è stata la serata insieme, riflettendo su brano evangelico delle nozze di Cana visto sotto le tra grandi parole: MANCANZA, FIDUCIA e PIENEZZA. L’arte, la Letteratura, la Musica, la bellezza dell’essere oggi famiglia che s’ispira ai valori evangelici e la testimonianza semplice di alcuni laici che condividono la missione educativa nelle comunità salesiane, ci hanno permesso di avvicinarci al tema capitolare con freschezza e semplicità, coinvolgendo tutta la persona in un itinerario di ascolto e meditazione per vivere intensamente la prima giornata intera di Capitolo, per “FARE ciò che EGLI ci dirà” e rendere sempre più feconda l’opera educativa che proprio da queste terre ha iniziato la sua avventura per le strade del mondo quasi 150 anni fa!

Please follow and like us: