A NIZZA MONFERRATO LA MOSTRA INTERNAZIONALE “I MIRACOLI EUCARISTICI NEL MONDO” CURATA DA CARLO ACUTIS

In occasione del Centro Estivo ragazzi presso l’Istituto Nostra Signora delle Grazie di Nizza Monferrato si terrà la Mostra Internazionale “I Miracoli Eucaristici nel mondo” che presenta un selezione dei principali Miracoli Eucaristici (circa 136, raccolti in 166 pannelli) verificatisi nel corso dei secoli in diversi Paesi del mondo e riconosciuti dalla Chiesa Cattolica. La mostra è stata ospitata in tutti e cinque i continenti. Partendo dall’Italia si compie un giro del mondo alla scoperta dei segni miracolosi con cui il Signore ha voluto confermarci la Sua presenza reale nell’Eucarestia, dal primo Medioevo ai giorni nostri.

Con le parole della consacrazione: “Questo è il mio corpo”, “Questo è il mio sangue” la sostanza del pane diventa il Corpo di Cristo e la sostanza del vino il Suo Sangue. Il fine dei miracoli eucaristici è proprio quello di dimostrare che non dobbiamo guardare all’apparenza esterna (pane e vino) ma alla sostanza, alla realtà vera, che è Carne e Sangue di nostro Signore Gesù Cristo.

La mostra è stata ideata e progettata da Carlo ACUTIS (1991-2006), giovane della Diocesi di Milano salito al Cielo a soli 15 anni per leucemia fulminante, che ha offerto la sua vita per la Chiesa e per il Papa Il suo corpo, trovato incorrotto al momento della traslazione, si trova nel Santuario della Spogliazione ad Assisi. È stato dichiarato Venerabile da Papa Francesco il 5 luglio 2018. Il Papa ha citato il Venerabile Carlo Acutis come esempio per i giovani nell’Esortazione “Christus vivit” per il suo rapporto sano con le nuove tecnologie.

Per Carlo l’Eucarestia era la sua “autostrada per il Cielo” e sua mamma Antonia Salzano racconta che lui voleva che le persone capissero l’importanza dell’Eucarestia. Da qui l’idea della mostra.

Carlo da quando ha ricevuto la Prima Comunione a 7 anni non ha mai mancato all’appuntamento quotidiano con la Santa Messa e poi sostava davanti al Tabernacolo per adorare il Signore presente realmente nel Santissimo Sacramento. La Madonna era la sua grande confidente e non mancava mai di onorarla recitando ogni giorno il Santo Rosario. La modernità e l’attualità di Carlo si coniuga perfettamente con la sua profonda vita eucaristia e devozione mariana.

Carlo era un piccolo genio dell’informatica e ha lavorato per circa due anni e mezzo, coinvolgendo anche i suoi famigliari, in questo progetto, maturato facendo l’aiuto catechista, girando il mondo per visitare i luoghi dove si sono verificati i miracoli poi documentati nei pannelli da lui creati. Il giovane diceva che “stando dinanzi a Gesù Eucaristia si diventa santi”, “ogni secondo che passa è un secondo in meno di vita che abbiamo a disposizione per santificarci”, “la santità non è un processo di aggiunta ma di sottrazione. Meno io per lasciare spazio a Dio”, “Dio ha scritto per ognuno di noi una storia unica e speciale, ma ha lasciato a noi la libertà di scriverne la fine”, “tutti nascono come originali ma molti muoiono come fotocopie” e l’Eucarestia per Carlo è un mezzo efficacissimo per realizzare questo progetto unico ed irrepetibile che Dio ha pensato per noi sin dall’Eternità.

La mostra può essere visitata da tutti fino al 28 giugno presso la Chiesa del Sacro Cuore all’interno dell’Istituto Nostra Signora delle Grazie di Nizza M.to dal lunedi al venerdi dalle ore 9,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00 e il sabato e la domenica su appuntamento. Per info Suor Paola tel. 01411806000.

Sr Paola Cuccioli

 


Please follow and like us: