NIZZA MONFERRATO: 13 MAGGIO RIEVOCAZIONE DELL’ARRIVO DI MADRE MAZZARELLO

In occasione del 140° dell’arrivo a Nizza Monferrato di Madre Mazzarello, confondatrice dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, e della restituzione al decoro e al culto del Santuario “Nostra Signora delle Grazie”, chiamato dai nicesi “la Madonna”, le Figlie di Maria Ausiliatrice, con i membri e gli amici della famiglia salesiana e tutta la comunità scolastica, vogliono celebrare e festeggiare la gradita ricorrenza!!!

Con il Patrocinio della Città di Nizza Monferrato, in collaborazione con il polo culturale (Archivio e Biblioteca) della diocesi di Acqui, i vari ordini della Scuola “Nostra Signora delle Grazie”, l’Archivio Storico, la Compagnia teatrale “alla Madonna”, l’Oratorio della Madonna, i corsi di formazione professionale (CIOFS-FP), le ex allieve, i salesiani cooperatori, i genitori dei ragazzi e i tanti amici hanno dato il loro grande contributo per rendere più ricca e più coinvolgente la festa che da Nizza, anche grazie alle foto che verranno scattate e ai video che verranno girati, raggiungerà i confini della terra salesiana. Questo il programma:

Ore 16.30: Santa Messa. Celebra don Pierluigi Cameroni, Postulatore Generale per le Cause dei Santi della Famiglia Salesiana. Animano la celebrazione la corale don Bosco e gli alunni della scuola della “Madonna”. Saranno presenti anche tutte le Ispettrici F.M.A. d’Italia.

Dalle ore 18.00: Rievocazione: le rappresentazioni (si ripeteranno e verranno riproposte fino alle ore 20.00) rievocheranno significativi episodi nicesi che hanno visto coinvolti importanti esponenti delle Congregazioni Salesiane:

– l’incontro di don Bosco con i Nobili Nicesi: la Contessa Gabriella Corsi di Bosnasco nata Pelletta di Cossombrato, il Conte Cesare Balbo di Vinadio e Maria Bigliani dei Conti di Cantoira, il Marchese Filippo Crispolti e la moglie Marchesa Francesca Cornero Crispolti, vedova del conte Giacinto Borelli di Demonte;

– l’arrivo di Madre Mazzarello (4 febbraio 1879) preceduta dalla banda di Nizza e seguita dalla folla festante;

– i colloqui tra Madre Elisa Roncallo e l’on. Vittorio Buccelli;

– la professione religiosa di sr Teresa Valsè Pantellini.

Daranno vita ai quadri alcuni attori dell’ormai collaudata compagnia teatrale “alla Madonna”, accompagnati in queste rappresentazioni anche da nuovi protagonisti. Vedremo pertanto all’opera: Maurizio Martino, Elisa Piana, Sisi Cavalleris, Tonino Aresca, Carletto Caruzzo, Ausilia Quaglia, Pier Sandro Spagarino, Bruna Ghione, Simone Gallo, Arianna Menconi, Silvia Stanchi, Mauro Sartoris, Edoardo Scarrone, Beatrice Pero, Fulvia Viglino, Gaia Leto, Giulia Cortese, Anna Insam e Michela Chiappone, insieme a Simone Vernazza, Michelle Ferraro, Stefano Ilari, Vanessa Ceretti e Arianna Gaviglio. Un grazie particolare alla compagnia teatrale “Spasso Carrabile” per la collaborazione e l’aiuto prestato.

L’evento sarà ripreso da Massimo Sileo e Fabrizio Cravera di TeleNizza e immortalato dal fotografo Claudio Marchini.

 

Al termine delle rappresentazioni (che avranno luogo a ridosso della statua di Madre Mazzarello, ubicata a lato di Viale Don Bosco) Madre Mazzarello si dirigerà ogni volta verso “la Madonna”, dove sarà accolta dagli sbandieratori di Nizza. Gli spettatori, entrando dalla portineria, nel cortile della Madonna assisteranno all’esibizione degli sbandieratori di Costigliole d’Asti. Segue la serata di amicizia con la distribuzione della pasta e dell’estrazione dei premi della lotteria.

Please follow and like us: