Il Rettor Maggiore a Chieri

Grande festa, domenica 31 maggio, a Chieri. Il Rettor Maggiore ha voluto ripercorrere alcuni momenti fondamentali dei dieci anni trascorsi da Giovanni Bosco in questa città:  la società dell’allegria che diede le regole fondamentali dello stare insieme giovanile (allegria, impegno, preghiera) e la formazione professionale che il giovane arrivato dai Becchi ebbe modo di acquisire per mantenersi.  I giochi (organizzati dal comitato AGESC) e le dimostrazioni dei mestieri (proposte dagli allievi del CIOFS FP), ai quali centinaia di bambini di scuole ed oratori hanno preso parte, si estendevano lungo tutta la via Palazzo di Città, fra la nostra casa Santa Teresa e l’antistante municipio . Proprio qui, nella sala consiliare, si è svola la cerimonia di consegna da parte del Sindaco della targa con cui don Angel Fernandez Artime è diventato cittadino onorario di Chieri.
Al termine della bella giornata la processione di Maria Ausiliatrice che, partendo dall’Istituto delle fma è arrivata, passando per la via principale, all’oratorio salesiano. La caratteristica buona notte e la benedizione impartita dal decimo successore hanno concluso questo pomeriggio che ci ha riportati ai tempi in cui Giovannino viveva per le strade di Chieri, con la presenza del don Bosco di oggi.

SONY DSC

I ragazzi del CIOFS FP offrono a Don Angel i prodotti tipici, fra i quali i rubatà di loro produzione, e la maglietta che ricorda il bicentenario.

Please follow and like us: